Michael Connelly – La bionda di cemento

Il Fabbricante di bambole: sceglieva le sue vittime nei quartieri malfamati di Los Angeles, le strangolava e le truccava come fossero bambole sorridenti. La polizia aveva cercato di catturarlo e, alla fine, Bosch se l’era trovato di fronte. L’uomo, disturbato nel sonno, aveva infilato una mano sotto il cuscino e Bosch gli aveva sparato, uccidendolo. Quattro anni dopo, Bosch si trova in un’aula di tribunale in un ruolo per lui insolito: quello dell’accusato nel processo per omicidio intentatogli dalla vedova. Ma quando viene informato del ritrovamento di un nuovo cadavere, quello di una bionda sepolta sotto una colata di cemento e truccata come le undici vittime del Fabbricante di bambole, non può non chiedersi se l’uomo che ha ucciso non fosse innocente.

Continua a leggere

James Ellroy – White Jazz

Los Angeles, 17 ottobre 1958. L’FBI apre un’inchiesta sui collegamenti tra l’ambiente del pugilato professionistico e la malavita. Un’inchiesta che potrebbe allargarsi, trascinando nel fango tanti personaggi in vista della buona società, gente difficile da intrappolare. Ci vuole un’esca irresistibile, come il tenente Dave Klein, il poliziotto più corrotto della città. L’uomo che ha fatto favori a uomini politici e pubblici funzionari, al re della droga e ai capi del racket, diventa così, di colpo, il bersaglio di tutti. Ma Klein non è disposto a farsi ammazzare senza regolare i conti. E lo farà con tutta la violenza, con tutto l’odio di cui è capace.

Continua a leggere

Michael Connelly – Ghiaccio nero

È la notte di Natale quando un incendio divampa sulla collina di Hollywood e un poliziotto viene trovato morto, ucciso da un colpo di fucile alla testa. Il biglietto di addio sembra non lasciare spazio ai dubbi, ma l’ipotesi del suicidio non convince Harry Bosch. Seguendo il filo di un’indagine personale, il detective scopre che il suo collega aveva raccolto un dossier sul traffico di una nuova micidiale droga e su una vera guerra per la conquista del mercato. Ma svela anche qualcosa di oscuro e misterioso sul suo passato, qualcosa che forse lo ha ucciso.

Continua a leggere

Michael Connelly – La memoria del topo

A volte, per Harry Bosch il mestiere di detective è più difficile del solito. Soprattutto quando è alle prese con un caso che lo tocca da vicino, come quello di Billy Meadows. Un’apparente morte per overdose, dietro cui si nascondono legami con una vecchia clamorosa rapina e una rete di vendette e corruzione. L’indagine riapre in Bosch ferite profonde e riaccende ricordi del Vietnam, che sperava dimenticati.

Continua a leggere

James Ellroy – L.A. Confidential

Bud fece il numero che faceva sempre con quelli che picchiavano la moglie: <<Senti: tu esci tra un anno e mezzo e io so quando. mi faccio dire chi è il tuo responsabile per la libertà vigilata, mi metto d’accordo con lui e vengo a farti un salutino. Tu la tocchi un’altra volta, io lo so subito e ti faccio arrestare per molestie a minori. Sai cosa fanno a chi dà noia ai bambini su a Quentin, eh? Non ci credi?>>

Continua a leggere